ridurre massa grassa
Luglio 9, 2020

Perché è importante ridurre la massa adiposa corporea?

By dietologinutrizionisti

Il tessuto adiposo si divide in sottocutaneo, viscerale e interstiziale. Si definisce come tessuto adiposo viscerale quello che circonda i visceri o gli organi nel torace, nell’addome e nella pelvi, mentre il tessuto adiposo sottocutaneo è quello compreso tra la cute e i muscoli. Il tessuto adiposo interstiziale è quello disperso tra le cellule di un dato tessuto (es. tessuto muscolare).

La quantità di tessuto adiposo in questi compartimenti non è costante ed è controllata ormonalmente e geneticamente. È opportuno osservare che perdite o aumenti di peso si associano a cambiamenti diversi nei vari tipi di tessuto adiposo e queste variazioni sono direttamente visibili tramite stratigrafia eseguita con adipometro. Il tessuto muscolare è il più importante tra i tessuti magri e all’interno delle fibre muscolari ritroviamo organelli importantissimi, i mitocondri. Questi organelli sono delle vere e proprie centrali energetiche in grado di ossidare gli acidi grassi saturi. È facile comprendere che meno massa magra muscolare si ha, meno mitocondri sono attivi nel nostro corpo e la diminuzione del numero delle cellule metabolicamente attive riduce la capacità di metabolizzare il carico alimentare giornaliero, che viene trasformato nel fegato in trigliceridi, che a loro volta vengono accumulati all’interno degli adipociti, cellule di stoccaggio dell’energia non utilizzata. L’ingresso dei trigliceridi all’interno degli adipociti causa il loro progressivo aumento di volume e conseguente aumento di peso.

Tuttavia questa non è l’unica conseguenza perché gli adipociti, raggiunta la loro capienza massima iniziano a produrre particolari proteine infiammatorie, citochine (TNF-α, IL-6) finalizzate a impedire l’ulteriore ingresso di trigliceridi al loro interno. Queste citochine infiammano il tessuto adiposo e generano altro grasso, un circolo vizioso che è possibile arrestare solo impedendo agli adipociti di espandere ulteriormente il loro numero e le loro dimensioni. L’infiammazione del tessuto adiposo porta ad un aumento dello stress ossidativo con produzione di radicali liberi dell’ossigeno, prodotti di scarto del metabolismo cellulare, aggressivi e tossici se non bloccati tempestivamente. Inoltre le cellule perdono acqua, che si accumula nel tessuto connettivo degenerato, formando ritenzione idrica, edemi a gambe e mani, gonfiori e cellulite; i valori della pressione arteriosa si modificano, perché l’acqua fuoriuscendo dalle cellule, entra nel connettivo per poi finire all’interno dei vasi sanguigni, aumentando i volumi idrici circolanti e quindi aumento della pressione venosa. Infine massa magra muscolare e la massa ossea si riducono.

CONTROLLA LA TUA MASSA ADIPOSA e RINFORZA LA TUA MASSA MUSCOLARE!PRENDI APPUNTAMENTO CON UN PROFESSIONISTA E RICHIEDI UN’ADIPOMETRIA PER AVERE UN’IMMAGINE IN REAL TIME DEL TUO STATO DI SALUTE.